Archivi giornalieri: venerdì, 31 marzo, 2006

auto da me

MAI avrei pensato di copincollare qualcosa di emilia figlio di dichin

Che nel mio immaginario personale e collettivo è

Più pissera di una cinturina rosa di pelle lucida

Più smelensa di una torta nuziale a otto piani e un sottoscala.

Più soporifera di un piatto di lasagne a favignana ad agosto alle due a picco.


Nondimeno come diceva uno zerozerosette (anzi, uno zerovirgolazerosette) che conoscevo

“Non bisogna mai dire non berrò mai questa acqua”.

Infatti l’acqua l’abbiamo bevuta ed è stata colpa mia.

Infatti ho trovato un verso di emilia con l’auto da fé

Che mi apre una finestra canetti elias (pericolo PERICOLO d’INCEDIO… desiderio DESIDERIO ARDENTE… FUOCO FUOCO FUOCO),

e una finestra battiato franco
(è sceso il buio sulle nostre coscienze e ha reso apocrifa la nostra relazione,
vorrei innestare il moto dell’indifferenza, e allontanarmi da te, per presentarmi davanti al tribunale di una nuova inquisizione)


Come avrei potuto (dolce mio amore dimmi) non copincollarlo, come avrei?