lasciami di stucco.

sono ogni canzone che ascolto
(SembrO un angelo caduto dal cielo, ComE SONO vestita quando entra il saxofono blu
Ma MI annoiO appoggiata allo specchio Tra fanatici in pelle che MI scrutano senza poesia
Sto perdendo stO perdendo stO perdendo stO perdendo
Sto perdendo stO perdendo stO perdendo stO perdendo tempo
Una sera incontrAI un ragazzo gentile,
Lui quella sera era un lampo e guardarlo era come uno shock)

sono anche ogni paio di jeans che ho addosso
e sono l’ombretto del colore che ho sulle palpebre

sono la spesa che faccio al supermercato
(anche quando clicco il pomodoro)

sono ogni libro che è sul comodino (che è una sedia che funge da comodino, perchè mi piace mangiare a letto, anche se attorno al tavolo non ci sono abat jour),
ed è causale o casuale che sia “la donna giusta” di Sándor Márai
(e se la donna giusta non esiste, che ne sarà di me quando arrivo a pagina fine?)

sono ogni film che ho visto ieri,
mio fratello è figlio unico (e io sono figlia unica, sono la mia sorella grande e anche la mia sorella piccola. sono anche la mia sorella gemella. etrozigota, con le gote grandi grandi).

sono anche il rossore di un dolce stilnovo
(anche se è un dolce senza cioccolato, e anche se mi basta un giorno di mare per essere a-chiara, dove a è privativo).

la felicità stucca,
ma lo stucco tappa i buchi.

9 thoughts on “lasciami di stucco.

  1. fetish ha detto:

    quel libro mi ricorda una persona che mi ha fatto non poco in####are. Pazienza. Vederlo sul tuo blog mi porta al sorriso.

  2. archiaudaci ha detto:

    è un caso che ci siano 4 cancelletti al posto delle 4 lettere mancanti?
    vederli sul mio blog mi porta al sorriso.
    (io i puntini li metto sempre a caso).
    c.

  3. fetish ha detto:

    trattasi di pene (in volgare) cancellettato 🙂

  4. davide ha detto:

    forse se ci sono dei buchi non bisognerebbe stuccarli con la felicità…

  5. balthazaar ha detto:

    Io riempio i buchi del formaggio con l’appetito,
    i bambini quelli del naso con le dita,
    ma ancora non so colmare quelli della mia vita.
    Io SONO il sassofono blu.

    baci come rimedi alle lacune del linguaggio.

    L’elefante e la luna.

  6. eliasmengwee ha detto:

    “Quanti nomi che hai…”
    “Quanti me ne servono per essere libero”
    …Howl

    ciao g

  7. me ha detto:

    ciao.mi sei mancata..non provarci più ad assentarti così tanto!!!

  8. me ha detto:

    …ma perkè il tuo orologio sta sul GMT ?!?!

  9. ElisA ha detto:

    anch’io.
    e forse sono anche ogni blog che incontro per caso..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...